San Tommaso e l’Immacolata Concezione

Mito: San Tommaso non credeva all’Immacolata Concezione della Vergine.
Realtà: invece ci credeva, ma la spiegava in modo diverso da come è intesa oggi, perché seguiva l’embriologia del suo tempo che oggi sappiamo essere errata (a margine, l’I.C. interessa molto anche per capire la relazione tra scienza e fede).
Segue spiegazione.

Continua a leggere “San Tommaso e l’Immacolata Concezione”

Il nome delle cose

Veritas est adæquatio intellectus et rei

Uno dei miei più grandi difetti è rimandare alcune delle cose che dovrei fare a un domani sempre posticipato. Per esempio, ho dilazionato per anni il proposito di scrivere una lettera a Umberto Eco per dirgli che lo avevo scoperto, che avevo capito il significato di “Il nome della rosa”, il titolo del suo libro più famoso. Poi un dì leggo sul giornale che Umberto Eco è morto, e sbuffo. Mi ha fregato.
Rimesso il proposito nel dimenticatoio, constatando che pochi giorni fa erano tre anni dalla morte dell’autore, e apprendendo che a marzo la Rai trasmetterà una serie adattamento del romanzo, realizzo ora quel vecchio intendimento e spiego qui la mia intuizione (con spoiler).

Continua a leggere “Il nome delle cose”

I figli di Noè

Anche se la Bibbia menziona solo tre figli di Noè, varie tradizioni apocrife narrano di altri suoi discendenti, morti nel Diluvio o semplicemente meno importanti. Ora queste tradizioni sono confermate dalla scoperta di alcuni rotoli manoscritti presso Qumran, con un nuovo libro veterotestamentario contenente le avventure di Ismaele, il quarto figlio.

Offriamo al pubblico un estratto del contenuto finora tradotto: dopo l’episodio dell’ubriachezza di Noè, Ismaele racconta la sua angoscia per il cattivo comportamento del padre, e parla con i suoi fratelli per trovare il giusto modo di fare una correzione filiale.

L’occasione ci è gradita per ringraziare ancora una volta il prof. Fëdor Pavlovič Karamazov, archeologo russo autore della scoperta e primo traduttore, le cui eccellenti qualità umane e professionali sono famose in tutto il mondo; nonché il commendator Giovanni Migliavacca, illustre uomo d’affari e mecenate milanese, che con vero spirito cristiano si è fatto carico dei costi dell’operazione.
Continua a leggere “I figli di Noè”